Saitek X52: il volo in pugno

Gli appassionati di volo simulato dopo aver imprecato per anni utilizzando dei joystick realizzati per i giochi al PC, quando hanno visto per la prima volta un comando HOTAS sono rimasti a bocca aperta, da allora di strada se nè fatta molta ma il modello Saitek X52 rimane tra i controlli prefeti di moltissimi sim – comandanti sia di aviazione civile che militare. Quadno si parla di HOTAS (Hands on throttle and stick – Mani sulla manetta e sul joystick) si intende il doppio comando separato per cloche e manette dei motori.

Eccoci quindi a parlare di un prodotto che la SAITEK, affermata casa produttrice di hardware di questo tipo, ha fatto uscire da qualche anno l’X52. Un sistema HOTAS che si segue il modello X45 ancora più famoso per essere stato il primo e per una solidità meccanica senza eguali e precisione: a tal punto da essere usato dalle pattuglie acrobatiche virtuali più famose comprese le nostre frecce tricolori virtuali.

C’è da dire subito che questo tipo di hardware ha riscontrato subito il pieno consenso tra gli appassionati di volo per la sua straordinaria semplicità d’uso, rappresentata dal programma software in allegato alla confezione che ci permette di controllare tutte le funzionalità di programmazione dei suoi 21 pulsanti.

A prima vista l’X52 colpisce certamente per il fattore diciamo, puramente estetico! L’ergonomicità sia della manetta che del joystick ne assicurano sempre una corretta impugnatura, e le lucette colorate di azzurro gli conferiscono un tono decisamente accattivante, valorizzato anche dall’ampio display posto alla base della manetta che ci passa continuamente le informazioni sui pulsanti premuti, sull’ora attuale e su quella di gioco oltre a dirci in quale delle tre modalità di programmazione ci troviamo.

Tra la manetta ed il joystick infatti, l’X52 come già detto, conta ben di 21 pulsanti che grazie ad un selettore a tre uscite posto sul joystick, ne porta le combinazioni possibili (e ampiamente programmabili) a ben 63.

Se consideriamo inoltre che qualche pulsante può dividere la sua funzione in due o quattro ulteriori possibilità, e che grazie all’utilizzo di un apposito tasto alla base del joystick chiamato “pinkie” ogni pulsante raddoppia di fatto la sua funzione, sfioriamo le 200 funzioni programmabili possibili.
Per poter gestire tutta questa infinita possibilità di programmazione, in allegato alla confezione viene fornito un programma che gestisce ampiamente il nostro X52.
Tramite l’utilizzo di questo software che si chiama SAITEK SMART TECHNOLOGY infatti, ci è possibile stabilire se vogliamo i led accesi o spenti, controllare il corretto funzionamento di ogni pulsante, settare eventuali “zone morte” della manetta o del joystick e molto altro ancora.
Vi è poi un secondo programma che comparirà nell’angolino in basso a destra del vostro monitor con la forma dell’X52, che vi permetterà invece di programmare in tutta comodità il vostro X52 salvando poi i diversi profili di gioco da voi creati.
Ecco quindi che grazie ad una semplice pressione del mouse, posso configurare immediatamente l’X52 per un gioco di simulazione militare come FALCON 4.0 ALLIED FORCE, piuttosto che uno civile come ad esempio il FLIGHT SIMULATOR.
Il comodo menù a tendina ci permette quindi una selezione immediata tra un profilo di gioco ed un altro.

Questo tipo di soluzione non è per niente banale o scontata. Il COUGAR infatti, per poter cambiare da un profilo ad un altro, utilizza una procedura molto più complicata che il più delle volte “innervosisce” l’utilizzatore.
Altra piccola chicca del joystick di questo HOTAS della SAITEK è la levetta di sicurezza posta a protezione del pulsante di fuoco centrale.

Come in tutti i caccia moderni, per poter sparare il pilota deve sollevare una levetta di sicurezza e poi può fare fuoco. La riproduzione nel joystick di questo particolare, favorisce l’immedesimazione totale nell’atmosfera di gioco militare.

Per poter sopperire alla mancanza di una pedaliera, il joystick ha anche la possibilità di un movimento torsionale lungo il suo asse verticale. Questo particolare accorgimento, ci consente di guidare il nostro velivolo a terra assicurandoci di non dover “strusciare” l’ala durante la corsa di decollo (cosa che succedeva sempre regolarmente).
La confezione dell’X52 oltre al manuale in italiano, consta anche di 8 gommine a ventosa che ci permetteranno di mantenere stabile sul tavolo sia la manetta che il joystick garantendoci quindi il massimo comfort.

Il SAITEK X52 quindi si dimostra sicuramente un sistema del tipo HOTAS dal facile utilizzo e dal costo decisamente contenuto rispetto al suo “fratello” maggiore.

Articolo di Magg. Alessandro “GHOST” Sanson – Tratto dal secondo numero di VoloSImulato

Add a Comment