Capire le luci degli aerei

luci_aerei1
Ogni aereo dispone di una serie di luci che servono per vedere e farsi vedere, infatti l’impianto a bordo dell’aeromobile può dividersi in due gruppi: le luci di navigazione che servono principalmente per vedere e quelle per farsi vedere, chiamate anche luci anticollisione. Del primo gruppo fanno parte anche le luci di Taxi e di atterraggio.

Ci sono altre luci che illuminano le ali, i loghi della compagnia sul timone di coda.

Beacon Lights: sono i fari lampeggianti rossi, situati sotto e sopra la fusoliera. Indicano che l’aereo si sta o si accinge a muoversi e avvertono il personale di terra a sgomberare l’area o semplicemente che vi è qualcuno a bordo che sta per avviare il velivolo. Vengono accese nel momento in cui si fanno le operazioni di before start, prima di accendere i motori, e rimangono accese fino allo spegnimento di questi. Quando l’N1 scende al di sotto del 20% è considerato sicuro avvicinarsi senza cautele all’aereo e si spengono. E’ anche il segnale che il finger può iniziare l’attracco.

Luci anticollisione sono installate in punta d’ala, o sulla sommità della deriva, o sul dorso, o sotto il ventre della fusoliera, sono intermittenti o rotanti o stroboscopiche, di colore rosso e/o bianco e assicurano un campo di copertura in tutte le direzioni per 75°, sopra e sotto il piano orizzontale dell’aeromobile. Le luci anticollisione devono essere accese anche di giorno dal pushback allo spegnimento dei motori. Al pilota è concesso spegnerle o ridurne l’intensità quando le stesse disturbano un’osservatore esterno.

Taxi Lights: ogni aereo le ha piazzate a modo suo. Principalmente si trovano sul carrello anteriore. Vengono accese ogni volta che l’aereo si accinge a rullare e spente ogni volta che l’aereo mantiene la posizione. Si spengono al momento di entrare in pista e al momento di entrare nell’area di parcheggio dove non sono più richieste (c’è l’illuminazione aeroportuale) e accecano inutilmente il personale di terra.

NAV Lights: sono chiamate anche luci di navigazione o luci di posizione poichè indicano la posizione dell’ aeromobile. Le luci sono composte da fari verdi, rossi e bianci. Sono di colore rosso sull’ala sinistra, verde sull’ala destra e bianco in coda, ad emissione continua, così caratterizzate:

  • luce rossa continua, diffusa sopra e sotto il piano orizzontale dell’aeromobile per un angolo di 110°.
  • luce verde continua, diffusa sopra e sotto il piano orizzontale dell’aeromobile per un angolo di 110°
  • luce bianca continua, diffusa per un angolo di 140° gradi diviso simmetricamente sulla destra e sulla sinistra dell’asse longitudinale dell’aeromobile, all’estremità posteriore della fusoliera.

Le luci di navigazione sono disposte in modo da poterne vedere almeno una delle tre; in questo modo, è possibile capire dove si trova l’aeromobile e in quale direzione sta procedendo.
Fra il tramonto e il sorgere del sole,tutti gli aeromobili in volo o operanti sull’area di movimento devono avere le luci di navigazione accese.

luci_aerei2

Logo Lights: sono le luci che illuminano il logo di compagnia sulla coda. Sono legate alle luci di navigazione, all’ora del giorno e alla quota. Ogni qualvolta a terra sono accese le NAV Lights durante le ore notturne, si accendono anche le logo. Rimangono accese, nelle ore notturne, durante tutte le operazioni di terra e in volo al di sotto dei 10000 piedi.

Strobo Lights: sono i fari lampeggianti bianchi alle estremità dell’aeromobile. Sono luci di itentificazione, vengono accese sia di giorno che di notte nel momento in cui un aereo si accinge ad entrare in pista, sia con lo scopo di decollare, sia con lo scopo di attraversarla o rullarvi sopra. Vengono spente solo quando si libera la pista.

Landing Lights: sono quasi sempre composte da una parte fissa e una parte mobile. Quando è così, la parte mobile viene spenta subito dopo il decollo e accesa una volta autorizzati all’atterraggio. La parte fissa, invece, viene accesa una volta autorizzati a entrare in pista e spenta ai 10000 piedi. In discesa si accende ai 10000 piedi e si spegne liberata la pista. Come per le strobo, anche le landing lights si utilizzano qualora sia necessario attraversare o rullare su una pista.

Runway Turnoff: sono fari disposti per illuminare lateralmente le vie di rullaggio e la pista. Servono sia durante la corsa di decollo e di atterraggio sia durante il rullaggio. Si accendono al momento di iniziare il rullaggio e le si tengono accese fino ai 10000 piedi. Viceversa si accendono ai 10000 piedi e si spengono entrando al parcheggio.

Ci sono poi anche altri tipi di luci come quelle di ispezione, utili per gli operatori di terra per le ispezioni pre-volo.

 

Spunto da un articolo del buon Fabio che ringrazio.

Add a Comment