Il volo è più volo con Saitek Pro Flight System

Negli ultimi anni molte aziende si sono inserite nella produzione di periferiche per la simulazione, e non solo aerea, così da non dover essere costretti all’uso di un joystick peraltro molto limitato nei movimenti e poco realistico con gli aerei civili. Ecco quindi arrivare sul mercato cloche, pedaliere e manette.  Infine sono comparsi anche pannelli per impostare radio, autopilota e cosi via. Vederli, provarli e ordinarli è stato tutt’uno.

Avevo cercato tre le cloche disponibili sul mercato, alla fine ho scelto la linea Saitek Pro Flight System per la semplicità e la continua offerta di nuovi prodotti, che lascia intendere ci sia un ottimo team di sviluppo dietro questi prodotti hardware di simulazione.

Cosa c’è nella scatola?

Quando ho ricevuto le scatole le varie parti (pedali, manetta supplementare e cloche),  non stavo nella pelle la sensazione è come quella di avere un aereo da montare.

La Cloche

Prima di tutto: la cloche o Yoke come viene chiamata dai piloti in inglese.  In realtà la cloche di Saitek è di per sè un sistema di volo completo, perchè comprende anche il controllo separato per la miscela, il passo dell’elica e la velocità.
Basta fissarlo al tavolo e inserire la spina USB per provare immediatamente l’emozione di cabrare o virare con l’aereo. In effetti vanno comunque messe a punto alcune regolazioni sul pannello opzioni di FSX, questione di pochi attimi.

Troverete una gran quantità di tasti sulle cloche, il primo su cui ci si posiziona e senza dubbio il cappuccio posto sulla forcella di sinistra, che permette di ruotare la visuale e collegato con l’altro pulsante rosso sul lato destro che cambia la vista sul monitor, consente di esplorare in ogni direzione dentro e fuori dall’aereo.
Sempre sulla forcella troviamo dei controlli che possono essere spinti in basso o in alto, normalmente assegnati al TRIM ed ai FLAP sul lato destro e al TRIM orizzontale sul lato sinistro.
Sempre sulla cloche, ma dietro, in modo da essere spinti con gli indici mentre si impugna il Yoke, troviamo altri due pulsanti normalmente usati per i freni e per il PTT, ovvero per parlare con la torre quando si preme il tasto ( Push To Talk ) per chi vola in rete, molti invece lo usano per attivare o disinserire il pilota automatico.
Da ultimo sulla cloche troviamo un commutatore a tre posizioni che in abbinamento al software saitek, consente di assegnare tre profili differenti nei quali i tasti possono avere usi differenti in base al tipo di aereo.

Per finire troviamo in centro alla cloche un orologia, che puo diventare un cronometro utilissimo per le gare di precisione o per intercettare una radiale.
Sul retro della cloche è presente un HUB da 4 porte per collegare tutte le periferiche di volo al computer usando una sola spina USB, ma attenzione se pensate di mettere pannelli o altre periferiche che assorbono corrente, dovrete provvedere ad alimentare il dispositivo con un piccolo alimentatore universale.

il resto, c’è un orologio che si illumina e funge anche da cronometro. Last but not least, gli sport giogo proprio hub USB piccola, consentendo di collegare l’intero sistema di Saitek Pro Flight nel giogo, liberando così le porte USB del proprio computer, che potrebbero essere necessari per altri dispositivi USB.

Il gruppo manetta

Diamo ora uno sguardo al gruppo manette ( throttle ), uno è già compreso nella scatola della cloche, ma per chi volesse usare aerei con più motori può acquistarne un secondo e configurarlo a piacimento.
Il gruppo è composto da 3 leve di differenti colori, che corrispondono almeno negli aerei a elica, con il gas cioè l’accelleratore, il passo dell’elica che potremmo paragonare al cambio, e la farfalla che miscela carburante con l’aria, infatti all’aumentare della quota dove l’aria diventa rarefatta è necessario togliere miscela per mantenere un ottimale rapporto di combustione.

Sotto le leve sono presenti 3 pulsanti con doppia posizione alto basso, ottimi per programmare l’uscita del carrello, la navigazione GPS/NAV o gli spoiler.

Ad esempio chi usa i grossi liner può comandare i flap e gli spoiler con le leve esterne e i 4 motori con quelle interne.

La pedaliera del timone

L’ultimo pezzo di questo kit è la pedaliera che comanda il ruotino anteriore dell’aereo quando siamo a terra, e il timone di direzione quando siamo in aria.

La pedaliera ha due movimenti distinti: si spingono i pedali per ruotare a destra o sinistra, oppure si possono premere come sull’automobile per frenare separatamente con la ruota destra e sinistra.I pedali sono collegati al computer tramite una presa USB.

Per ulteriori informazioni e approfondimenti potete consultare l’articolo originale su AvSim.com

Conclusioni:

La prima cosa che può spaventare è il prezzo, abituati a vederlo sui siti americani in dollari può sembrare proibitivo, io l’ho trovato su Pixmania.com con poco più di 220 Euro. Spedito direttamente a casa.

E credetemi volare con la cloche e tutto il resto da un fascino e un realismo completamente differente, davvero da provare, se vi spaventa la programmazione dei singoli componenti, sul sito saitek e in molti forum trovate sia i file già preconfigurati che degli ottimi tutorial passo.passo, e nel peggiore dei casi scrivete pure alla redazione.

Volare non sarà più lo stesso, e comincerà cosi la voglia di aggiungere altri componenti per rendere sempre più affascinante il volo, come ad esempio un piccolo cockpit, ma di questo ne parleremo prossimamente per ora vi mostro le foto dell’ultimo mio prototipo realizzato.

Articolo originale di Benjamin van Soldt pubblicato su AvSim.com e liberamente tratto e tradotto da Luca Spedo

Traduzione e pubblicazione autorizzata dall’editore Robert Whitwell

Add a Comment