Microsoft Flight: in primavera si vola

I simulatori di volo hanno sempre avuto il difetto di intimidire chi si avvicina a questo mondo senza avere un background tecnico,  un amico esperto o la voglia di imparare molto.

Contro il rischio che dopo due decolli con immancabili picchiate al suolo, i giocatori abbandonino questo mondo, la Microsoft con Flight ha voluto mettere sul mercato un programma che può essere usato come un sofisticato simulatore di volo quanto, semplicemente per chi lo desidera essere utilizzato anche con la sola tastiera da chi vuole solo svolazzare sopra le zone che meglio conosce.Anche se Microsoft Flight può essere giocato con una tastiera e mouse, può utilizzare ogni tipo di periferica già presente sul ercato : da tutti i i tipi di joystick e cloche, pedali e altri addon e pannelli che gli appassionati amano.

Per Microsoft si tratta del modello “più sofisticato” di volo la serie abbia mai avuto.

FLIGHT si propone di dare l’emozione di volare a tutti, compresi quelli intimiditi dal joystick o dai molti comandi necessari per la simulazione del volo.

Per i principianti FLIGHT offre una serie di assist per aiutare chi inizia, è perfino possibile avviare il vostro aereo da terra o semplicemente iniziare a metà del volo, iniziare a volare senza preoccuparsi di adattare gli strumenti, il controllo dei flap, checklist e cosi via.

Questo farà la felicita di coloro che sono completamente digiuni del volo, oppure a tutti quelli che si avvicineranno a FLIGHT come ad un normale video-game, speriamo non rappresenti una delusione per chi già vola sui simulatori da anni e dalla nuova versione di Microsoft si aspetta un salto di qualita nel realisto degli scenari e nelle regole aerodinamiche.

Già si parla di profili per l’aspetto del gioco come Call of Duty o Battlefield, ovvero una serie di voli o missioni che vengono scaricati e salvati su un server centralizzato.

FLIGHT avrà un ulteriore plus per aiutare a diffonderlo: il prezzo.  Sembra diventi un programma acquistabile per moduli, ove aerei e scenari possano diventare opzionali parti a pagamento, cosi che uno possa comprare anche solo le zone che predilige avendo pero compreso un’accurata definizione e ricchezza di particolari. Staremo a vedere con grande curiosità ed impazienza.

In ogni caso il primo modulo che consente la guida basilare anche agli inesperti e il solo scenario delle isola Hawai dovrebbe essere gratuito.

Flight viene perciò fornito con un solo aereo, Microsoft ha un piano per indurre l’utente a firmare con un account Games for Windows Live. La prima volta che si accede si ottiene un Boeing Stearman N25, così come l’accesso a ulteriori sfide in multiplayer che supporta fino a sedici giocatori.

Configurazione del computer.

Minima:

  • Dual Core Processor 2.0 GHz
  • 256MB graphics card, DirectX 9.0c compliant
  • 10GB hard drive space
  • WinXP SP3 or newer
  • 2GB RAM

Raccomandata:

  • Dual Core Processor 3.0 GHz
  • 1024MB graphics card: ATI Radeon HD 5670 or nVidia GeForce 9800T or equivalent
  • 30 GB hard drive space
  • Windows 7 SP1 64-bit
  • 6GB Ram

Insomma bisogna proprio aspettare la primavera per vedere se avremo di fronte un simulatore di volo o un videogame per volare.

Luca Spedo

Add a Comment