Modelli NINE EAGLES CTLS e SKYSCANNER

Image 3

Oggi parliamo di aeromodellismo dinamico. Vogliamo cercare di avvicinare il più possibile i nostri lettori a questo fantastico mondo , proponendo il nostro parere su due modelli di punta della Nine Eagles (distribuiti in Italia dalla Scorpio di Trento www.scorpio.it).

 

Il Primo modello di cui parliamo è il NineEagles CTLS 4 canali. Questo, replica di un vero CTLS, è un modello adatto a tutti principianti ed esperti.

Grazie al suo costo molto contenuto e alla sua facilità di utilizzo stà spopolando tra gli appassionati. Arriva completo di tutto ciò che serve per farlo volare. Basta caricare la batteria di volo ,direttamente dalla Trasmittente e trovare un posto dove lanciarlo.

 

Come dicevamo in precedenza il nuovo CTLS è una replica del famoso fratello maggiore.

Image 1

Il primo approccio è stato subito molto buono. Ne sono Entusiasta sia del Packaging , sia del materiale di cui è costruito , sia dell’ elettronica di cui è dotato. E’ un modello RTF (ready To Fly) completo di ricetrasmittente , batteria LiPo , telecomando , carrelli anteriori e posteriori , doppia ala e fusoliera con piano di coda  in EPP .

Questo CTLS , codice seriale NE RC 791B, ha veramente un marcia in piu rispetto a molti altri modelli entry level. Grazie ad una serie di nuove tecnologie applicate da NineEagles il modello funziona con una micro batteria ad alte prestazioni. Questa si ricarica direttamente inserendo la stessa in un allogiamento del telecomando!!

L’ elettronica presente a bordo del velivolo è di ultimissima generazione. Gia’ da parecchi anni NineEagles è sul mercato con delle miniboard molto piccole ed efficenti.

In una MainBoard grande come un pollice trovano spazio due servi , la ricevente e il led di controllo.

Grazie alla tecnologia di miniaturizzazione di batteria ed elettronica di bordo abbiamo, comodità di ricarica associata a tempi molto brevi di ciclo di ricarica( infatti in 30 minuti riusciamo a portare la batteria da 0% a 100% di carica) , peso del modello di g, e basso costo di manutenzione e sostituzione elettronica. Pensate che con circa 40 euro si sostituisce tutta l elettronica! Questi risultati di miniaturizzazione e di basso costo di manutenzione fino a pochi anni fa erano follia.

NineEagles e Scorpio hanno inoltre inserito in questo modello due altre tecnologie che agevoleranno molto sia la praticità di utilizzo che le tasche dei piloti.

La prima innovazione è il distacco automatico dell elica se portata a contatto con il terreno. Questo fa si che non si spezzi costantemente l’elica a fronte di un atterraggio diciamo un po “rock”.

La seconda è quella di cambiare il Mode del telecomando in soli 2 minuti. Infatti bastano 4 viti et voilà … si cambia da Mode1 a Mode2 e viceversa! Questa procedura è spiegata molto bene nel manuale di istruzioni .

Passiamo alle performance.

In volo riusciamo a fare non meno  di 15 minuti di volo costante!

Il modello ha doti di volo molto generose , regge molto bene il vento (leggero) ha una ottima stabilità e pur essendo a prima vista molto fragile e piccolo , riesce a dare molte soddisfazioni anche ai piloti piu esperti. Grazie alle sue contenute misure e peso è facilmente trasportabile.

Il montaggio richiede un paio di minuti . Basta solo trovare lo spazio , fermarsi , montare ali e batteria , accendere la trasmittente e volare sognando ad occhi aperti…..

549107b6-89f0-48b6-a2be-d1936f3d7c0b

 

 

 

 

 

 

 

 

Come dicevamo all inizio , insieme al CTLS oggi portiamo anche all ‘attenzione degli appassionati il NineEagles SkyEagle sempre 4 canali.

Questo modello è sulle dimensione del suo fratellino CTLS.

Anch’esso è arrivato a noi con scatola che comprende ali , fusoliera, batteria Lipo a 7.4v 180 mah , caricabatterie , eliche (1 di ricambio), trasmittente e batterie , garanzia e manuale.

Le sue misure sono Wingspan di 500 mm, Overall Length 396 mm, Height 131 mm, Weight 65g.

Come potete osservare anch’esso è molto leggero, come il fratello CTLS. Il motore è un micromotore N50, utilizza una versione “base” di elettronica precedente rispetto al modello visto in precedenza.

Utilizza la stessa tecnica di sganciamento dell’elica in caso di contatto con il terreno , però purtroppo non abbiamo la mini batteria, che invece è una classica batteria LiPo con ciclo di ricarica di 1 ora e carica attraverso caricabatterie (in dotazione) e non attraverso il telecomando

Anche in questo caso abbiamo l’ inversione della modalità da Mode1 a Mode2 e viceversa. Stessa tecnologia applicata al CTLS.

Come performance abbiamo un modello molto stabile, un tantino piu’ nervosetto rispetto al fratello ma forse piu’ resistente alle raffiche di vento .  A mio parere anch’esso è un ottimo modello magari pero’ dopo aver fatto un po’ di pratica con il CTLS.

Ricordo che il distributore italiano è la Scorpio (www.scorpio.it), e li voglio anche ringraziare per la disponibilità , la gentilezza e il supporto che la contraddistinguono.

A cura di Fabio Merlo

WP_20130811_002

Add a Comment