POLMAR RX-5 e RX-1300

 

 

 

 

Lo scorso fine settimana siamo stati una giornata all’ aeroporto di Genova Sestri LIMJ Cristoforo Colombo. Abbiamo passato tutta la mattinata nei pressi della torre di controllo e piu’ precisamente alla Marina di Pegli, un bellissimo molo per gli Yatch di fronte al famoso aeroporto del capoluogo Ligure.

Dopo esserci appostati nei pressi della torre di controllo, da dove si godeva una ottima visuale sugli Apron e sulla Pista 28/10, con tabella delle partenze e degli arrivi alla mano insieme ad un nostro amico avente brevetto di pilota e quindi regolarmente autorizzato all uso di questo tipo di scanner , abbiamo accesso i nostri apparecchi radio scanner della PolMar , in particolare l’ RX-5 e l’ RX-1300.

Con questi due scanner abbiamo iniziato ad ascoltare le frequenze radio amatoriali e tutte le frequenze che legalmente si possono ascoltare.

Bene possiamo dire che questi due apparecchi ci hanno letteralmente sorpreso, sia in prestazioni e qualità audio sia per la qualità dei materiali dai quali sono composti.

I terminali sono molto facili e intuitivi nel loro uso e hanno anche un ottimo rapporto qualità prezzo.

Usando questi terminali abbiamo esplorato tutte le loro caratteristiche, dallo squelch regolabile alla memorizzazione di un numero considerevole di frequenze (anche in dual) . Dalla retroilluminazione del display che lo rende molto leggibile anche in condizione di scarsa luminosità alla presenza di auricolari in dotazione nel modello di punta .

Comprese nella confezione troviamo le batterie soltanto nel modello RX-5 , mentre nella confezione del modello rx-1300 troviamo anche auricolari e batteria al litio.

Diciamo che le differenze tra i due modelli della POLMAR sono abbastanza rilevanti . Il modello rx-5 è dedicato a una fascia di utilizzatori entry level . Funzionalità essenziali ma gia’ ottime per chi vuole ottenere il massimo risultato con il minimo sforzo di apprendimento.

 

Polmar RX-5 è un ricevitore scanner manuale a 5 bande, con gamme di frequenza WFM/VHF/VLB/CB e banda aerea, comprese tra 25 e 174 MHz.

 

Il ricevitore è progettato per ricevere comunicazioni radio bidirezionali in base alla norma europea sulle gamme di frequenza, a sistemi di separazione dei canali in AM e in modulazione FM a banda stretta.

La banda aerea AM tra 108 e 136 MHz può essere ricevuta nella nuova canalizzazione a 8.33 kHz e con il sistema standard di 25 kHz.

200 canali memorizzabili, di cui 5 prioritari con richiamo immediato.

Scansione della memoria per una rapida selezione dei canali preferiti.

Blocco della tastiera.

Una presa antenna BNC consente il collegamento di antenne di tipo plug-in 50 Ohm, antenne esterne o cavi di antenna.

Dotato di presa per cuffie con cavo monotipo di 3,5 mm e altoparlanti con prolunga.

 

Il modello rx-1300 invece è dedicato a chi mastica il radio ascolto , almeno un poco. Ha il tastierino per la selezione diretta delle frequenze ed ha anche una sensibilità alle frequenze e allo squelch molto piu’ in linea con prodotti di fascia molto alta.

1300 Memorie

• Ampia gamma di ricezione: 150KHz ~ 1309.995 MHz

• 44 Banchi di memoria (Memoria variabile)

• 1000 Memorie manuali

• 200 Memorie in automatico

• 50 Memorie scansioni programmate

• 50 Memorie in Dual Watch

• Funzione Scansione/Ricerca

• Squelch regolabile

• Tastiera numerica

• Cambio modalità (AM/ NFM/ WFM)

Fornito con: pacco batteria agli ioni di litio da 3,7V – 1,9Ah, antenna, batteria ricaricabile, auricolare, caricabatteria, adattatore, cinghia e manuale in italiano.

 

Le dimensioni dei due scanner sono molto ridotte e grazie a questa peculiarità sono facilmente utilizzabili e trasportabili. Le funzionalità dei terminali sono buone sia per i principianti del readioascolto sia per i “veterani”.

Possiamo dire che gli scanner POLMAR fanno il loro lavoro e lo fanno molto bene. L’ azienda italiana ha veramente due ottimi scanner portatili, che sicuramente andranno ad arricchire il panorama de gli scanner portatili nei listini di tutta Europa portando un’altra volta la professionalità e il design italiano in giro per il mondo.

Ringraziamo la Sig. Uggeri e tutta la POLMAR per l’occasione che ci hanno dato potendo recensire questi due ottimi prodotti.

La giornata di prove si è conclusa purtroppo . Grazie a questi apparecchi e all’ incontro di molti veterani del radioascolto nei pressi dell’ aeroporto siamo riusciti a comprendere come questo hobby e in generale l’ hobby dell aviazione civile sia sentito dalla popolazione e come venga praticato a tutti i livelli e a tutte le età , nonni , nipoti, figli con una passione e una dedizione che non conosce tempo.

A cura di Merlo Fabio

ATTENZIONE: L’utilizzo di tale apparecchi richiede il possesso della licenza di SWL, ovvero radioascoltatore rilasciata dalla direzione delle poste di competenza della propria regione, che rilascia anche un nominativo con validità mondiale, solo in questo caso si è autorizzati alla detenzione legale di apparecchi ricevitori e scanner, fermo restando che la ricezione al di fuori delle bande radioamatoriali sono proibite, come è fatto tassativo divieto di divulgare il contenuto di qualsiasi trasmissione captata.

( per dovere di correttezza – Luca – Appassionato radioamatore da qualche decennio )

One Comment

  1. OLD SWL 31 gennaio 2013

Add a Comment