Recensione Parrot Bebop 2 e RangeVideo HeadPlay HD

PARROT_costruzione

Oggi parliamo del nuovo drone Parrot ! Il Bebop 2 con Skycontroller usato con un paio di occhiali FPV di RangeVideo, gli HeadPlay HD.
Iniziamo con il parlare della Parrot e del suo nuovo drone , il Bebop 2, seconda versione del drone che ha introdotto nuovi concetti e nuove soluzioni tecnologiche a portata di tutti, dal principiante al pilota esperto.

Parrot, come ci ha ormai abituati negli anni, si è dimostrata azienda molto attenta alle necessità ed alle richieste dei propri utenti .

Due anni e mezzo fa è uscito il drone Bebop, successore dell’ ARDRONE 2. Da quel momento Parrot è entrata nella nuova era degli “oggetti volanti” introducendo nuove dinamiche di volo , nuovi modi per pilotare i droni (vedi la versione aggiornata di FreeFlight 3 per iOS e Android).

Il Bebop drone è stato una milestone per Parrot. Molti utenti grazie anche alla sua maneggevolezza e al suo peso ridotto hanno usato Bebop sia per attività ludiche per per attività semiprofessionali.

Dopo aver fatto uscire il Bebop , Parrot non si è seduta sugli allori di un grande successo , ma si è messa a lavorare sodo per far uscire nel dicembre scorso , un po’ a sorpresa a dir la verità, la versione Bebop 2 .

Il Bebop 2 insieme con una nuova versione di Skycontroller Black Edition , ha corretto i pochi problemi che aveva il Bebop e ha aggiunto interessanti novità elencate qui di seguito.

• Durata della batteria piu’ che raddoppiata passando a 25 minuti di volo effettivo (Batteria ricaricabile agli ioni di litio da 2700 mAh). Diventando cosi’ il miglior drone con rapporto prestazioni / durata batteria.

• Maggior stabilità al vento fino a un vento a sfavore di 63 Km/h

• Maggior velocità grazie a motori piu performanti . 60 Km/h e di 21 Km/h in verticale. Raggiunge la velocità massima in 14 secondi, frena in 4,5 secondi

• Fotocamera digitale con lente fish-eye migliorata con f2.3 e 14 Mpx e con una stabilizzazione d’immagine a 3 assi (via software in realtime). Il pilota può spostare digitalmente l’angolo di vista della telecamera di 180° semplicemente scorrendo il pollice sullo schermo.

• Tutto questo al solo prezzo del lieve aumento di peso del drone stesso, che passa a 500 gr batteria inclusa.

• Nuovo chipset GPS combinato con GLONASS che permette il posizionamento piu’ accurato

• Una telecamera a stabilizzazione verticale scatta un’immagine del terreno ogni 16 millisecondi e la confronta con la precedente per determinare la velocità

• Un sensore di pressione rinnovato che rileva la pressione solo oltre i 5 metri di altezza

• 8 GB di spazio di archiviazione (come il modello precedente)

• Registrazione video FULLHD (come il modello precedente)

• Rimane il supporto a Bebop 2 si connette via Wi-Fi MIMO (2.4 GHz & 5 GHz) ai dispositivi di pilotaggio smartphone/table e garantisce una connessione perfettamente stabile fino a 300 metri e fino a 2 km usando lo Skycontroller come telecomando.

Parrot_Bebop2_fronte

Inoltre Parrot , grazie al suo reparto di R&D, ha lavorato anche sui materiali con i quali è costruito il Bebop 2 . Infatti è dotato di Corpo centrale robusto e flessibile con braccio rinforzato e costruito con fibra di vetro rinforzata (20%) del telaio ABS e piedini a prova .

Le sue eliche sono molto piu’ flessibili del Bebop originale e si bloccano immediatamente appena entrano a contatto con un oggetto estraneo, evitando cosi’ danni a cose o persone e danni al drone stesso.
Diciamo che di novità e miglioramenti Parrot ne ha portati tanti all interno del Bebop 2.

Per quanto riguarda lo Skycontroller Black Edition possiamo dire che rispecchia tutte le caratteristiche delle altre versioni precedenti di Skycontroller (Giallo e Rosso) vendute in abbinamento al Bebop versione 1. Collegamento a 2,4 ghz o 5 ghz con il Bebop 2 , compatibilità con il Bebop 1 , supporto a tablet e device di ogni misura (grazie anche all adattatore incluso nella confezione) e infine supporto a occhiali FPV grazie all ‘ uscita HDMI presente nello stesso Skycontroller.

Parrot oltre alle migliorie portate nella sua ultima creatura volante, migliorie sotto ogni aspetto , ha contemporaneamente aggiornato la sua ottima suite software FreeFlight 3 .

L’ app Freeflight 3 è stata aggiornata per il supporto a tutte le funzionalità del Bebop 2 (iOs e android) e inoltre ha introdotto sia per il Bebop che per il Bebop 2 un addon che permette di gestire i FlightPlan (Piani di Volo) per rendere il volo completamente automatizzato senza intervento del pilota!

Ma di questo ne parliamo in una review a parte prossimamente.
La prova di volo che abbiamo fatto è stata un vero successo! Abbiamo provato il Parrot Bebop 2 con il suo skycontroller black edition insieme agli occhiali FPV (FirstPersonView) Range Video HeadPlay HD.

headplay-hd-fpv-headset-w-40ch-58ghz-receiver-

Il luogo della prova è stato il Basso Piemonte, tra le valli e i vigneti di Gavi (AL).
Qui dopo aver spacchettato il Bebop 2 e il RangeVideo HD abbiamo collegato semplicemente lo Skycontroller (senza tablet o device) all occhiale FPV attraverso il collegamento HDMI.

Dopo qualche secondo gia’ si riusciva a vedere attraverso il RangeVideo Headplay HD la visualizzazione Pilota del software Freeflight 3 embedded all’ interno dello Skycontroller Black Edition. Infatti una delle caratteristiche che rende unico lo Skycontroller è proprio il fatto che se si hanno a disposizione degli occhili FPV con entrata HDMI si puo’ fare a meno del tablet o del device da connettere allo skycontroller stesso. La UserInterface del FreeFlight 3 precaricato sullo Skycontroller permette il completo controllo del drone stesso attraverso la visualizzazione in FPV e attraverso i comandi fisici che si possono impartire dallo Skycontroller.

Indossati quindi gli occhiali FPV , ci si pone davanti a noi la visualizzazione PilotView del Parrot Bebop 2 . L’ HeadUpDisplay che ci si presenta indossando i RangeVideo è lievemente diverso dalla PilotView che si ha nel FreeFlight 3 installato sui tablet o sui device.
Infatti la versione dell app FreeFlight 3 precaricata sullo Skycontroller è ottimizzata per occhiali FPV ed avanti a noi abbiamo una visualizzazione full screen della telecamera di bordo del Bebop 2 con in sovraimpressione dati fondamentali al volo , quali altitudine, Heading, distanza dallo skycontroller , stato batteria del drone e dello skycontroller e tante altre informazioni utili al volo.

Ora è venuto il momento di alzarci in volo! Sensazione sensazionale! Sembra di volare su un elicottero seduto al posto del pilota.
Abbiamo apprezzato le qualità uniche che il Parrot Bebop 2 ci ha dato, sensazioni che difficilmente si possono descrivere. Per chi è un amante del volo come me è un esperienza unica , che permette di volare con la fantasia e di avere le stesse sensazioni che si provano volando su un velivolo reale.

La combinazione Parrot Bebop 2 e RangeVideo Headplay HD è da urlo. Grazie agli occhiali FPV ed alla stabilità del Bebop 2 , in una giornata particolarmente ventosa, abbiamo potuto provare a fare video , foto panoramiche , sorvoli dei vigneti e delle fantastiche colline che la zona offre. Non siamo arrivati ai 2km di distanza solo per limiti di tempo , ma lo streaming del video sui RangeVideo HeadPlay è sempre stato di ottima qualità , senza quasi mai avere scatti o distorsioni di sorta.

Concludendo posso solo fare i complimenti a Parrot per aver fatto uscire un prodotto fantastico ed entusiasmante, il Bebop 2, che migliora il gia’ ottimo Bebop e ne mantiene le caratteristiche che lo hanno fatto diventare leader di questo segmento migliorando molte altre caratteristiche sulle quali il Bebop v1 poteva dare di piu’.

Inoltre introduce nuove features software ma anche sensoristiche (nuovo GPS chipset e riposizionamento della telecamera per arrivare a fare foto parallele al terreno).

Se volete le caratteristiche dettagliate del Parrot Bebop 2 visitate il sito www.parrot.com .

Se volete anche informazioni su RangeVideo e sui suoi HeadPlay HD occhiali FPV visitate www.rangevideo.com .

A cura di Merlo Fabio