Recensione Prinny 1&2 per Nintendo Switch

Per tutti gli appassionati di platform ,di quelli tosti e difficili,si sta avvicinando la data del 16 ottobre,data in cui finalmente sarà pubblicato sulla piattaforma Nintendo Switch la collection di Prinny 1-2 :Exploded And Reloaded.

Questo gioco è distribuito e pubblicato da NIS America e realizzato da Nippon Ichi Software azienda giapponese che ha realizzato titoli come Disgaea,La pucelle Tactics e molti altri.

Si tratta di una mini collection che contiene i primi due giochi della serie Prinny ,che è uno spin-off ,vale a dire un titolo più o meno slegato ai canoni del gameplay della serie originale,ma che ha in comune con il titolo diciamo “originale” uno o più personaggi e ambientanzioni che lo compongono.

Nel nostro caso questi giochi,sono lo spin-off del famoso e apprezzato strategico a turni Disgae ,e si tratta di una versione rimasterizzata e migliorata.

In questi due giochi impersonificheremo i Prinny,che sono delle creature con corpo da pinguino,le ali di un pipistrello e piccoli trampoli di legno al posto delle zampe,e si tratta “secondo i canoni della serie Disgae”di reincarnazioni di quegli esseri umani che hanno condotto una vita ,diciamo cosi’,dissoluta ,e che per redimersi dalle loro malefatte e dai loro peccati devono assoggettarsi come schiavi ,in una sorta di contrappasso di dantesca memoria ,a dei signori del male.

I giochi rientrano a piene mani nella categoria di platform game,e si tratta di platform vecchio stile,ossia in due dimensioni, che adesso stanno ritornando prepotentemente di moda sopratutto su una console che li esalta in maniera esponenziale come Switch.

Lo stile perciò è quello dei classici platform in cui dovremo uccidere tutti e tutto quello che si parerà di fronte a noi ,raccogliendo i vari dolci che troveremo disseminati durante il tragitto,che ci porterà alla fine di ogni stage ad affrontare il classico boss di turno di fine livello.

Nonostante l’aspetto molto buffo e simpatico del protagonista ,abbiamo a disposizione innumerevoli attacchi sia corto che medio raggio per avere la meglio sui nostri avversari ,si va dall’arma principale cioè una coppia di pugnali grazie ai quali potremo sferrare rapidi colpi agli avversari e scagliare anche delle letali onde d’urto sospesi a mezz’aria,ai classici attacchi dall’alto per uccidere i nostri nemici con una sederata poderosa che stordiranno gli avversari che saranno così alla mercè dei nostri pugnali.

Inoltre potremmo trovare sparsi nei vari stage,bombe,mezzi meccanici strani e ingegnosi per farsi spazio in maniera più efficace nelle linee nemiche.

La difficoltà di questi giochi,che anche in questo si avvicina ai classici platform di un tempo uno su tutti Ghost and Goblins, è decisamene elevata che potrebbe risultare in alcuni casi un po’ frustante ,sopratutto per chi non ha mai giocato titoli del genere,mentre per chi come me è nato nel periodo in cui questi platform spadroneggiavano nelle console Nintendo e Sega ma anche Snk lo apprezza forse anche di più.

Sulla storia preferisco non spoilerarvi troppo ma si tratta di seguire gli ordini del Maestro Etna che nel primo gioco richiede il dessert perfetto e voi dovrete trovargli gli ingredienti giusti per realizzarlo ,mentre nel secondo dovrete recupare le sue mutandine rubate dal misterioso Ladro Fantasma.

Per quanto riguarda l’aspetto puramente tecnico ,il gioco che è stato completamente rimasterizzato e migliorato rispetto alle versioni uscite anni fa per psp,il gioco si presenta molto belle esteticamente da vedere, con un comparto grafico assolutamente di primissimo  livello per questo genere di prodotti,con tutti i nemici e il personaggi principali molto dettagliati e decisamente “vivi” ricchi di dettagli,anche  i mondi trasudano carisma da tutti i pori grazie sempre ad una caratterizzazione più che superba e una ricerca nei dettagli più che certosina,per darvi un esempio i mulini che girano ,il vento ,i castelli sullo sfondo,gli alberi e le cascate che sembrano vive,insomma tutto è stato riprodotto in maniera efficace e convincente, inoltre tutto gira più fluido e veloce e con una pulizia grafica eccezionale ,il tutto condito da un comparto sonoro che coinvolge e da un qualcosa in più sia all’azione di gioco che alle cutscene.

Che dire è un gioco che consiglio sopratutto agli amanti dei platform della vecchia guardia che amano i giochi complicati e a volte frustranti , e la conversione per Switch è un altra perla che si aggiunge alla corolla dei giochi che non potete perdere su questa console che è il terreno ideale per questo genere di giochi.

Vi consiglio di acquistare la versione Just Desserts Edition ,disponibile su amazon, che include:

– I due giochi

– L’artbook

– Una costruzione

– La colonna sonora ufficiale

– Un poster

– E la scatola cartonata da collezione

Voto 8

A cura di Miranda Christian